Home CRONACA Lugano: sospetta aggressione a Viganello, 35enne trovato cadavere

Lugano: sospetta aggressione a Viganello, 35enne trovato cadavere

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 23.36) Un uomo, identificato come cittadino svizzero di 35 anni e con domicilio nel Bellinzonese, è stato trovato morto intorno alle ore 19.08 di oggi in una camera della “Pensione La Santa” di via Merlina a Lugano, quartiere Viganello. Inutili i tentativi di soccorso da parte di personale della “Croce verde” di Lugano, giunto sul posto su chiamata alla Centrale comune di allarme ed “in uno” con effettivi di Polcantonale e Polcom. Le cause del decesso del 35enne non sono al momento note, ma stando agli accertamenti esperiti non è da escludersi l’intervento di terze persone; pur con largo margine di approssimazione, dunque, è possibile che la morte sia sopravvenuta nel quadro di un diverbio degenerato in vie di fatto, o direttamente quale esito di un’aggressione, in linea di massima nel contesto di fatti afferenti al mondo della droga; più semplicemente, prende corpo l’ipotesi di un delitto d’impeto, forse conclusosi con uno strangolamento a mani nude. Stretto il riserbo da parte degli inquirenti, un portavoce dei quali riferisce tuttavia essere stati fermati vari soggetti (due, stando a quanto risulta al “Giornale del Ticino”; età e nazionalità non sono note) la cui posizione è al vaglio. L’inchiesta è coordinata dalla procuratrice pubblica Valentina Tuoni. Per prestare assistenza psicologica alle persone coinvolte indirettamente nella vicenda è stato fatto intervenire il “CareTeam Ticino”.