Home CULTURA Lugano, con gli storici dell’arte alla scoperta di Santa Marta in Carona

Lugano, con gli storici dell’arte alla scoperta di Santa Marta in Carona

La chiesa titolata a santa Marta in Lugano quartiere Carona quale prima tappa, domenica 26 settembre, nel calendario di appuntamenti culturali in proposta da parte dei membri dell’“Associazione storici arte della Svizzera italiana-Asasi” per la stagione autunnale. Helena Bernal (Ufficio beni culturali in Bellinzona), Luca Giordano (responsabile del progetto di restauro del complesso) e Gian Maria Manvati (restauratore), insieme con Edoardo Agustoni, Paola Capozza e Misia Bernasconi (storici dell’arte), fungeranno da guide nella scoperta del complesso – navata, due cappelle laterali ed un campanile – dedicato ai santi Pietro e Paolo e dal 1612 sotto patrocinio di santa Marta per avvenuta istituzione dell’“Arciconfraternita del gonfalone maggiore”. All’interno dell’edificio un ciclo pittorico del ‘400 e del ‘500 oltre a tele e stucchi del ‘700 tra gli altri tesori. Inizio della visita, ore 15.00; obbligo di mascherina e di “certificato Covid”.

Articolo precedenteCalcio Dna / Lugano: arriva Tizio, arriva Caio. Ah, no: resta Mattia
Articolo successivoHockey Prima lega / Gruppo ovest, stecca il Sion di Daniele Marghitola