Home CRONACA Italiano, quo vadis? / Via l’emergenza sanitaria, ma l’altra resta…

Italiano, quo vadis? / Via l’emergenza sanitaria, ma l’altra resta…

In inglese, “face mask”. In tedesco, “Gesichtsmaske”. In francese, “masque facial”. In italiano, “mascherina facciale”. Così si pensava, almeno, sino al momento in cui gli sguardi (e non solo quelli) caddero sul cartellino in un punto-vendita della grande distribuzione organizzata, dove risultano in vendita le “mascherine della federazione”. A questo punto, diteci: di quale federazione? Calcio, hockey, curling? O siamo già proiettati nel 2161 e si sta già ragionando nei termini propri di “Star trek”, sicché “Federazione” è quella dei “pianeti uniti” e quelle posteggiate fuori dal supermercato sono non auto ma astronavi della flotta stellare e sotto la benda in cotone o in altro materiale potrebbe celarsi un vulcaniano o un tellarite? O che sugli scaffali volessero elvetizzare il prodotto, sicché queste sarebbero dovute essere mascherine “confederali”? Staremo anche (ed in effetti stiamo) uscendo dall’emergenza igienico-sanitaria dovuta al Covid-19; di questo passo, tuttavia, non usciremo mai e poi mai dal’emergenza linguistica.