Home SPORT Hockey Wlb / “Play-off”, ultime quattro in sfida. Per un verdetto già...

Hockey Wlb / “Play-off”, ultime quattro in sfida. Per un verdetto già scritto

137
0

Doveroso il lancio delle semifinali di “play-off” nell’hockey femminile di Wlb (seconda serie nazionale), così come in cronaca si era imposto il racconto sia dei quarti di finale sia della stagione regolare; doveroso ancorché inutile nella sostanza, sapendosi sin da agosto dello scorso anno che il successo finale sarebbe andato – come andrà – allo Zugo ricostituitosi ed inserito direttamente al livello della cadetteria quand’invece, già con una valutazione qualiquantitativa della forza-lavoro, anche i digiuni di arte discatoria avrebbero collocato questo gruppo al piano superiore; okay, non si poteva per un paio di ragioni compreso il rischio di generare un precedente, ma è palese l’illegalità di una Lara Stalder – nazionale rossocrociata, nel 2013 con le Zsc Lionesses Zurigo l’unico titolo svizzero vinto solo perché poi se n’andiede per un quadriennio all’Uni Minnesota-Duluth in Ncaa-1 ed a seguire fu in forza al Linköping ed al Brynäs in Svezia per altre sei stagioni – a questo livello. E, difatti, 17 presenze con lo Zugo nella prima fase valsero alla non ancora 30enne lucernese un bottino di 63 goal e 66 assist per 129 punti, media 7.59 per incontro, su un totale di 317 goal realizzati (contro sette subiti: orrore, mai più certe leggerezze…) dallo Zugo in 18 incontri (sabato 9 dicembre ultimo scorso, in occasione della trasferta a casa delle BrandisIuniorsLadies, l’unica assenza dell’attaccante; e difatti la squadra si impose “solo” per 14-0); sempre sul conto di Lara Stalder, nel primo turno della “post-season”, 10 goal e nove assist in 120 minuti corrispondenti ad un 27-1 e ad un 17-0 sul Lyss.

Tutto questo premesso, con serie chiuse tutte sul 2-0 giungono alle semifinali anche le BassersdorfLadies (3-1, 2-1 sulle Grasshoppers Lionesses ZurigoKüsnacht), lo ZunzgenSissach (8-2, 2-0 sul Sursee) e, a parzialissimo rivolgimento delle gerarchie stabilitesi nella stagione regolare (in verità, fra le due squadre c’era lo scarto di un solo punto), le già menzionate BrandisIuniorsLadies (3-2 ai rigori, indi 5-4 a danno del Losanna). BrandisIuniorsLadies oggi e domani avversarie proprio dello Zugo da cui hanno incassato 31 dei 57 goal subiti durante la prima fase, restando sempre a zero in attacco; pronostico sin troppo facile. Dall’altra parte del tabellone, BassersdorfLadies contro ZunzgenSissach, stesso calendario e dunque con eventuale “bella” nella serata di giovedì 7 marzo; qui certezza non vi è, 13-5 il ruolino di marcia di entrambe le compagini durante la prima fase, divario nella misura di una sola lunghezza, probabilità alla pari. In immagine, Lara Stalder.