Home SPORT Hockey Terza lega / Gruppo 1-est: prime vittorie Rivers, Cramo alla finestra

Hockey Terza lega / Gruppo 1-est: prime vittorie Rivers, Cramo alla finestra

86
0

Caratterizzato da soli successi interni il turno dello scorso fine-settimana nell’hockey di Terza lega, gruppo 1-est, a riposo il Cramosina che viaggia a punteggio pieno al pari dei ValleVerzasca Rivers, finalmente all’esordio nel torneo. Tre punti anche sul conto degli “altri” Rivers, sotto identità ValleMaggia. A secco, pur non demeritando, rimane il Lodrino.

Chiasso-Blenio 13-6 – Risveglio dei rossoblù di confine, e quale risveglio: in un colpo solo, portato al pari il ruolino di marcia (vabbè: una vinta ed una persa) ed anche la differenza-reti (16 fatte, 16 subite). In scioltezza la progressione sino al 9-0 oltre metà confronto; segni di reazione dai vallerani con tre firme in poco più di tre minuti, finale con due marcature ospiti nello spazio di 10 secondi. La successione delle reti: 1.26, Patrick Rossi, 1-0; 2.14, Riccardo Praderio, 2-0; 5.48, Andrea Gaeta, 3-0; 12.50, Davide Praderio a cinque-contro-quattro, 4-0; 17.06, David Raguso, 5-0; 21.35, Leonardo Lepori, 6-0; 28.16, Patrick Rossi a cinque-contro-quattro, 7-0; 28.39, Andrea Gaeta, 8-0; 33.30, Davide Praderio, 9-0; 34.23, Kim Müller, 9-1; 37.16, Alain Demuth, 9-2; 37.40, Tommaso Poggiali, 9-3; 43.08, Mattia D’Agostino, 10-3; 44.55, Davide Praderio, 11-3; 46.11, Kim Müller, 11-4; 53.27, Carlo Fibioli, 12-4; 55.43, Luca D’Agostino, 13-4; 59.49, Zeno Fratessa, 13-5; 59.59, Alain Demuth, 13-6.

ValleMaggia Rivers-Lodrino 6-1 – Resta costretta a fare i conti con un organico ridottissimo, la dirigenza del Lodrino, e dal prolungarsi della permanenza sul ghiaccio discendono le difficoltà che si traducono poi in sconfitta. 10 soli effettivi contro i ValleMaggia Rivers a tre blocchi completi sia dietro sia davanti, insomma, sono bastati soltanto per contenere l’onda d’urto di Andrea Cauzza e compagni, che sulla pista di Lavizzara frazione Prato-Sornico hanno rapidamente chiarito intenzioni e metodo per concretizzare: a segno Tiago Ernst (6.55), Nicola Ambrosini (7.36), Gabriele Donati (14.16) ed Alessandro Zanoli (23.39) per un confortevole margine sul 4-0; ad Amos Zanardi l’onore del punto della bandiera (34.45); chiusura dei conti ancora per mano di Tiago Ernst (42.33) e, a situazione da cinque-contro-tre, di nuovo Alessandro Zanoli (48.45).

ValleVerzasca Rivers-Nivo 10-4 – Meritevoli della doppia cifra gli uomini agli ordini di Moreno Della Santa, per quanto il Nivo, pur a scarto di una linea intera nel reparto offensivo e cioè schierato con due blocchi punto ed amen, ancora sull’inizio del terzo periodo si sia trovato nella condizione – o, almeno, nella tentazione – di riprendere il bandolo della matassa. Così al foglio-partita: 1,33, Amos Rossetto, 1-0; 9.53, Cedric Titocci, 2-0; 15.19, Sebastiano Ghiggi, 3-0 a cinque-contro-quattro, 19.31, Pablo De Gottardi, 4-0; 24.18, Amos Rossetto, 5-0; 27.11, David Dell’Ambrogio, 5-1; 30.29, Amos Rossetto, 6-1; 37.27, Manuele Guscio, 6-2; 37.40, Fabio Merzaghi, 6-3; 42.34, Fabio Merzaghi, 6-4; 49.46, Amos Rossetto, 7-4; 51.24, Martino Prat, 8-4; 52.38, Pablo De Gottardi, 9-4; 53.14, Reto Augsburger, 10-4.

La classifica – Cramosina 6 punti; ValleVerzasca Rivers, Chiasso, Nivo, Blenio, ValleMaggia Rivers 3; Lodrino 0 (ValleMaggia Rivers tre partite disputate; Cramosina, Chiasso, Nivo, Blenio, Lodrino due; ValleVerzasca Rivers una).

Previous articleBiasca, in una serata il fascino dell’acquerello che cammina fra i secoli
Next articleBorse, onda lunga tira onda lunga: cifre verdi in Europa ed a Wall Street