Home SPORT Hockey Terza lega / Gruppo 1-est, Chiasso ostico ma passa il Cramo

Hockey Terza lega / Gruppo 1-est, Chiasso ostico ma passa il Cramo

184
0

Cramosina ancora a punteggio pieno nel gruppo 1-est dell’hockey di Terza lega, stasera, ma avendo dovuto sudare più del previsto per imporsi a Chiasso contro i rossoblù qui annunciati in crescita e dimostratisi degni avversari dal primo all’ultimo ingaggio. In ascesa i ValleVerzasca Rivcers, passati a Faido sul Lodrino.

Chiasso-Cramosina 3-4 – Una mezza nemesi, ma mezza soltanto, sul Chiasso sconfitto di misura a domicilio: due volte a bersaglio per gli ospiti (6.12, 1-0, e 28.28 in “power-play”, 3-1) quel Benny-Ben Beneventi detto “Spirit” che, al di là della diuturna simiglianza con il Tintin disegnato da Georges Prosper Remi alias “Hergé”, si trova già alla nona stagione consecutiva con la maglia del Cramosina e che durante il torneo 2021-2022, in licenza secondaria, si mise a disposizione del Chiasso nel tentativo di contribuire alla salvezza in Seconda lega, tra l’altro sulle stesse medie di produzione – goal e assist – tenute nel resto della carriera, dal che si può anche dedurre che l’attaccante in questione avrebbe avuto corso legale su ben altri livelli, e tuttora ad essi potrebbe ambire. Corsa a distanza per tutto il confronto: Cramo al 2-0 con il goal citato e, 28 secondi più tardi, grazie a Pascal De Nando; in replica (19.19) il 17enne Davide Summerer, aletta lieve e guizzante che viaggia a livelli eccellenti con gli “Under 20” (16 punti in sette partite) e che nella scorsa stagione, oltre a sette goal e quattro assist in otto partite negli stessi “Under 20” del Chiasso, mise a segno 41 goal e 29 assist in 16 presenze con gli “Under 17”; poi ancora Benny-Ben Beneventi (ispiratore, per la seconda volta di fila, Giuseppe “Joey” Isabella, ora a quota 10 assist); replica in superiorità numerica (30.05) dell’inossidabile Carlo Fibioli, uno che era nel “roster” del Chiasso (al tempo, del Chiasso1 in Seconda lega) già nel campionato 2002-2003; altro allungo dal bastone di Michele Clerici (37.14); al 58.03 il 3-4 di Patrick Rossi; rossoblù con il sesto uomo di movimento, negli ultimi 40 secondi, a beneficio zero.

Lodrino-ValleVerzasca Rivers 2-9 – Senza fortuna la caccia dei lodrinesi al primo successo nella stagione 2022-2023; pesante lo scarto di sette lunghezze, pesante ed inveritiero anche perché in gran parte conseguente alla differenza numerica negli organici delle squadre in pista. Nulla da obiettarsi, ad ogni modo, alla legittimità del successo dei ragazzi guidati alla transenna da Moreno Della Santa: tre goal per tempo, solo in un caso (54.26, Cedric Titocci per l’8-2, ultima firma di giornata in una tripletta aperta al 10.54 per il 2-1 e proseguita al 26.02 per il 5-1) in superiorità numerica; inoltre doppietta di Pablo De Gottardi (4.16, 1-0, e 23.11, 4-1) e singole presenze di Samuele Scolari (14.17, 3-1), Geremia Bisi (39.12, 6-1), Sebastiano Ghiggi (51.43, 7-2) ed Amos Rossetto (55.51, 9-2); dalla parte dei padroni di casa l’orgoglio testimoniato documentalmente dal capitano Loris Da Sacco (9.18, 1-1) e da Lenny Brenna (39.37, 2-6); non trascurabili i quattro assist di Martino Prat.

La classifica – Cramosina 18 punti; ValleVerzasca Rivers 9; Nivo 7; Blenio, Chiasso 6; ValleMaggia Rivers 5; Lodrino 0 (Cramosina, Lodrino sei partite disputate; Chiasso, ValleMaggia Rivers cinque; ValleVerzasca Rivers, Nivo, Blenio quattro). Nella foto, Benny-Ben Beneventi.

Previous articleUsa, l’inflazione finisce in congelatore: Borse dalla paura alla felicità
Next article“Swiss market index”, si spegne l’ondata di euforia. Criptovalute, crisi nera