Home SPORT Hockey Sl / Duello in cantina, sulla faccia dei Rockets una cinquina

Hockey Sl / Duello in cantina, sulla faccia dei Rockets una cinquina

108
0

Giunti forse all’ultimo appello per evitare l’ultimo posto nell’hockey cadetto, i BiascaTicino Rockets mal pensarono stasera di potersela giocare alla pari con gli unici avversari rimasti ancora alla loro portata, per carità, sempre a distanza siderale dal vertice della graduatoria (roba da 70 e più punti, un abominio) ma almeno un confronto dal quale aspettarsi aggancio e sorpasso sugli zurighesi. Macché: sconfitta numero 34 su 40 partite, 1-5 sul tabellone, sostanziale parità nella produzione offensiva ma c’è chi qualche volta il mirino riesce a collimare e c’è invece chi stenta e fatica; i Rockets, del resto, viaggiano sui due goal realizzati per incontro ed è proprio una media tra l’asfittico ed il micragnoso, mica si può pretendere d’acchito che il vento cambi. Di Gregory Bedolla, sullo scavallamento del terzo periodo e con assist di Yves Stoffel e di Colin Fontana, l’unica rete che abbia scaldato le mani a quei 100 e più coraggiosi che si siano ostinati a seguire la squadra; sul fronte opposto goal di Coatta, Jobin (doppietta), Barbei ed Hofstetter. Winterthur a “più quattro”, vallerani che sembrano non poterne più e forse aspettano soltanto che volga al termine questa loro stagione disgraziata. Nella foto, Gregory Bedolla.

I risultati – BiascaTicino Rockets-Winterthur 1-5; Basilea-Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht 4-2; Olten-Sierre 4-1; Visp-Langenthal 3-4; LaChauxdeFonds-Turgovia 8-1.

La classifica – Olten 95 punti; LaChauxdeFonds 92; Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht, Turgovia 64; Visp 63; Langenthal 62; Basilea 57; Sierre 54; Winterthur 25; BiascaTicino Rockets 21 (Basilea, Winterthur una partita in meno).

Previous articleComo: denuncia una rapina, arrestato per tentata violenza sessuale
Next articleArmee zieht positive Bilanz zum WEF-Einsatz