Home SPORT Hockey Lnb / Difensore ceco ai Rockets. Non è un Carneade, ma…

Hockey Lnb / Difensore ceco ai Rockets. Non è un Carneade, ma…

Parametro idoneo per consentire agli esperti di farsi un’idea circa le qualità del tizio: nella scorsa stagione, in cadetteria della Repubblica ceca ovvero con la maglia del FrydekMystek dove si trovava per il secondo anno di fila quale prestito dall’Ocelari Trinec, sei goal più 26 assist in 53 incontri. Dato interessante, per di più stante il ruolo da quinto migliore della squadra per numero di punti, per il 22enne Jan Bartko, fresco di ingaggio da parte della dirigenza del Lugano (hockey, Lna) con immediato transito quale contributo alla causa dei BiascaTicino Rockets (Lnb); trattasi di un difensore da Novy Jicin (Repubblica ceca), dimensioni da Locarno più Muralto e Minusio, sulle pendici dei Carpazi, posticino memorabile solo per una battaglia in cui, ai tempi della “Guerra dei 30 anni” e per la precisione 398 anni or sono come dopodomani, 2’000 soldati cattolici tentarono di fronteggiare quasi 10’000 soldati protestanti, con esito non propriamente felicissimo.

A distanza di tutto questo tempo, diciamo, non sarebbe male se Jan Bartko riuscisse a fare la storia; ma non pare il caso di montarsi la testa, nemmeno l’addetto alla comunicazione dell’Hockey club Lugano si sbilancia (“Se saprà esprimere il suo potenziale, Jan Bartko potrà divenire un giocatore importante per i Ticino Rockets”; tante grazie, vale quanto la nonna con le ruote che lavora per le Fart). Ad ogni modo, Carneade egli non è: 183 centimetri per 80 chilogrammi, 21 presenze nella filiera delle Nazionali giovanili, massima esperienza con il citato Ocelari Trinec in Extraliga ed in Champions’ hockey league, tuttavia a zero punti in una diecina di incontri. Che cosa sia stato visto di particolare in ‘sto ragazzo, vai a sapere ma proveremo a capire dopo qualche partitella; stando ai nati nel 1997, serbasi memoria di Christopher “Chris” Smith, simpatico ragazzo eccome, hockeysticamente mai andato oltre la Cchl alla media di un punto circa per partita nell’arco di tre campionati, accettabile in quanto doppiopassaportato svizzero-canadese ma fermatosi ad un goal e quattro assist in 24 partite con i vallerani, e liquidato in corso d’opera.