Home ECONOMIA Londra aumenta ancora i tassi, Borse piegate dalla cappa dell’incertezza

Londra aumenta ancora i tassi, Borse piegate dalla cappa dell’incertezza

376
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 18.03) Sofferenza sui pesi massimi difensivi (“Novartis Ag” il peggiore, meno 1.87 per cento) ed un chiaro cedimento di “Swisscom Ag” (semestrale non felicissima, riverbero al ribasso nella misura del 4.52 per cento) le spie di un clima generale poco propizio sul listino primario della Borsa di Zurigo, dove non è bastata la traccia di reazione di “Ubs group Ag” (più 0.74) e di “Swiss Re Ag” (più 0.54) per garantire la difesa dello “Swiss market index”, in effetti a passo di gambero ed al saldo su quota 11’087.18 punti (meno 1.12 per cento). “Adecco Sa” in propulsione (più 6.54) nell’allargato; patimenti oltre il logico (meno 11.03) per “Oc Oerlikon corporation Ag”, che ha accusato soprattutto la debolezza della domanda in Cina. Dalle altre piazze, che al pari di quella zurighese hanno subito anche il riflesso del nuovo aumento dei tassi da parte dei vertici della “Banca d’Inghilterra”: Dax-40 a Francoforte, meno 0.79; Ftse-Mib a Milano, meno 0.94; Ftse-100 a Londra, meno 0.43; Cac-40 a Parigi, meno 0.72; Ibex-35 a Madrid, meno 0.39. Scostamenti nell’ordine di centesimi sugli indici di riferimento a New York. Cambi: 95.71 centesimi di franco per un euro, 87.44 centesimi di franco per un dollaro Usa; stabile a 25’535 franchi circa il controvalore teorico del bitcoin.