Home POLITICA Filo di nota / Niente commissione non significa niente risposte

Filo di nota / Niente commissione non significa niente risposte

Bocciata, in apertura dei lavori granconsiliari, la richiesta di istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla gestione del Covid-19 nelle residenze per anziani. Temporaneamente tornato cattolico, ma solo per il tempo di uscire dalla grazia di Dio, l’onorevole Matteo Pronzini, esponente Mps che sull’argomento era riuscito a suscitare anche un giusto interesse e qualche consenso “bipartisan” (Tiziano Galeazzi in quota Udc, per dire). D’accordo, non è che le Commissioni parlamentari d’inchiesta abbiano sino ad ora prodotto cose mirabili; ma uno strumentino di pressione, a fianco delle costanti istanze che giungono da una parte della stampa, sarebbe stato utile. Perché, signori direttori delle case anziani, di una cosa potete essere certi: prima o poi dovrete spiegare, e “coram populo”, che cosa sia accaduto, e per quale motivo ci si trovi oggi a tener conto del fatto che proprio dalle vostre strutture vengono tre morti su sette dall’inizio della pandemia, nel Ticino degli effettivi 652 decessi per “Coronavirus”. In immagine, Matteo Pronzini.