Home POLITICA Federali 2019, 60 buste dimenticate. Nuovo spoglio (ma nulla cambierà)

Federali 2019, 60 buste dimenticate. Nuovo spoglio (ma nulla cambierà)

Non possono mutare il corso della storia, come dire che – anche se da esse emergesse un consenso univoco su singolo candidato e su singola forza politica – non determineranno variazioni sugli eletti al Nazionale e sulle candidature residue per il ballottaggio degli Stati. Qualche motivo di preoccupazione possono tuttavia indurre 60 buste per corrispondenza che, come riferiscono fonti dell’Esecutivo cantonale, per mistero quasi trinitario risultano essere state “dimenticate”, e quindi non sottoposte allo spoglio, in occasione delle recenti Federali: episodio occorso a Bellinzona, e di cui l’autorità politica comunale ha ora reso edotto chi di dovere, determinando quindi la necessità di uno spoglio supplementare dal quale esca il risultato definitivo della consultazione. Non noti i tempi del fattaccio (le buste erano infatti state inserite per tempo nell’apposita buca per il voto), non noto il responsabile del mancato prelievo, non noti nemmeno i tempi in cui tale scoperta – dalle Federali sono trascorsi 19 giorni… – è avvenuta, forse destando stupore o forse anche no (si vuol credere che mai siano accaduti episodi consimili, qui o in altri luoghi?); di fatto, a Norman Gobbi direttore del Dipartimento cantonale istituzioni la notizia è giunta soltanto ieri, ed immediata è stata la disposizione affinché si proceda allo scrutinio supplementare. Per i risultati “corretti”, quindi, appuntamento a martedì 12 novembre, pagine del “Foglio ufficiale”.