Home SPETTACOLI Da Lugano al cuore della Germania, per l’Osi sei concerti da brivido

Da Lugano al cuore della Germania, per l’Osi sei concerti da brivido

82
0

Lungo viaggio lontano dalle terre ticinesi è quello che da domenica 7 a venerdì 19 aprile terrà impegnata l’“Orchestra della Svizzera italiana-Osi” ed il suo direttore principale Markus Poschner, sei tappe in celebri teatri e sale da concerto su suolo tedesco. Il programma: “Egmont-Ouverture” opera numero 84 di Ludwig van Beethoven; “Concerto per pianoforte ed orchestra 2 in do minore” opera 18 di Sergej Rachmaninov (questo con la partecipazione della pianista russa Anna Vinnitskaya); “Sinfonia numero 5 in mi minore” opera 64 di Piotr Ilic Cajkovskij (in una data, a Ratisbona, dello stesso compositore sarà invece proposta la “Sinfonia numero 1 in sol minore-Sogno d’inverno” opera 13). Le tappe: domenica 7 aprile, “Kultur & Kongresszentrum Liederhalle” di Stoccarda; lunedì 8 aprile, “Philharmonie” di Essen; martedì 9 aprile, “Konzerthaus” di Friburgo in Brisgovia; breve rientro a Lugano per il concerto “Osi al Lac” e per il “Lunch with Osi” di giovedì 11 aprile, indi ripartenza ed esibizioni in tre altre sedi, ossia mercoledì 17 aprile al “Prinzeregententheater” di Monaco di Baviera, giovedì 18 aprile all’“Audimax” di Ratisbona e venerdì 19 aprile alla “Friedrich von Thiersch Saal” della “Kurhaus” di Wiesbaden. In immagine, la pianista Anna Vinnitskaya.

Previous articleSchon wieder: rumänische Diebe während der Flucht festgenommen
Next articleArriva l’Ottava di Pasqua, ma il “radar” non si concede distrazioni