Home SPIRITUALITA' Da astrofisico a sacerdote, il lungo volo di “neodon” Lorenzo De Vittori

Da astrofisico a sacerdote, il lungo volo di “neodon” Lorenzo De Vittori

31
0

Ordinazione sacerdotale in un gruppo di 24 giovani provenienti da nove Paesi, ieri nella basilica minore titolata a sant’Eugenio in Roma, per il 35enne luganese Lorenzo De Vittori, figura ben nota per l’attività di ricerca in astrofisica (sue alcune indagini sulle onde gravitazionali provenienti dalla collisione di buchi neri, attività conseguente al dottorato in fisica conseguito al “Poli” di Zurigo) e giunto alla vocazione con percorso non propriamente tradizionale, essendosi il cammino “illuminato” nel corso del tempo, passo dopo passo, sulla scorta di esperienze via via affrontate e vissute. Nel 2016 l’accoglimento della proposta, giuntagli in ambienti dell’“Opus Dei”, per l’inizio degli studi in teologia; a Roma “anche il tempo di riflettere sulla possibile vocazione al sacerdozio”, che infine “ho capito fare per me”. In termini di formazione, l’ora don Lorenzo De Vittori è titolare anche di un dottorato in teologia biblica. Il futuro? In Svizzera, senza dubbio.

Previous articleVermisster Mann ist wieder aufgetaucht
Next articleLosone, le “Notti del racconto” diventano storia in… mostra