Home CRONACA Covid-19, in Ticino meno ricoverati ma tante le terapie intensive

Covid-19, in Ticino meno ricoverati ma tante le terapie intensive

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 10.41) Lieve riduzione nel numero dei ricoverati (ora 87 – di cui purtroppo 15 in reparti di terapia intensiva – per effetto di 11 dimissioni a fronte di sette ingressi in strutture nosocomiali) e leggero incremento nel tasso dei positivi (dal sette all’otto per cento) sul totale dei tamponi effettuati ossia 598 “test” alla data dell’altr’ieri quali notizie primarie, sul fronte Covid-19, nel transito da ieri all’alba di oggi. Restano 978 i decessi dall’inizio della pandemia, con 20 vittime nel corso della terza ondata; 74, ossia uno ogni meno di 20 minuti, i nuovi contagiati, per un valore effettivo a 2’753 casi da venerdì 5 marzo 2021 e di 30’942 dalla fine di febbraio. Su cifre aggiornate a ieri i soggetti in isolamento (534) e quelli in quarantena (919). Calo netto al valore 0.85, secondo gli indicatori di fonte Ufficio federale sanità pubblica e con riferimento a due settimane or sono quale ultimo riscontro, nel tasso di riproduzione Rt (numero di contagi causati da un contagiato); ferme a lunedì 5 aprile le evidenze sui vaccinati (7.1 per cento sulla popolazione; in totale, 71’541 le dosi somministrate, compresi cioè quanti hanno ricevuto al momento una sola parte del trattamento). Nessun aggiornamento disponibile sino a lunedì per quanto riguarda il sistema delle residenze per anziani.

Articolo precedenteFine-settimana con quarantene di classe, in Ticino ancora due casi aperti
Articolo successivoCanton Grigioni, nuovo responsabile all’Ufficio economia-turismo