Home CULTURA Cantieri di restauro, e dove trovarli: tappa alla Madonna d’Ongero

Cantieri di restauro, e dove trovarli: tappa alla Madonna d’Ongero

78
0

Meta locale per uno sguardo dal sapore internazionale nel prossimo appuntamento “extra moenia” sotto egida dell’“Associazione storici arte della Svizzera italiana-Asasi”: per sabato 13 aprile, tra le ore 15.00 e le ore 17.00, è in programma la visita al cantiere di restauro del santuario titolato alla Madonna d’Ongero in Lugano quartiere Carona. Occasione, questa, per un’indagine sulle questioni metodologiche e sugli indirizzi di restauro dell’edificio, analogamente a quanto fatto nell’ultimo biennio con edifici religiosi quali la parrocchiale titolata a san Lorenzo in Mendrisio quartiere Ligornetto, la chiesa titolata a santa Marta in Lugano quartiere Carona, la parrocchiale titolata a san Michele in Centovalli frazione Palagnedra e la Collegiata titolata a san Vittore in Muralto. Ad accogliere i visitatori saranno Luca Giordano (direttore dei lavori), Helena Bernal (storica dell’arte e collaboratrice scientifica dell’Ufficio cantonale beni culturali), Laura Damiani Cabrini e Ivano Proserpi (storici dell’arte), Claudia Mombelli e Gianmaria Manvati (restauratori). Per ragioni di carattere logistico-organizzativo, gruppo di partecipanti limitato a 25 persone, con prelazione per gli associati Asasi (per richieste di informazioni ed iscrizioni inviare una “e-mail” all’indirizzo info@asasi.ch o una comunicazione Sms al numero 076.5788171 entro giovedì 11 aprile.

Previous articleLuino (Varese): si apre una voragine in frazione Creva, tragedia sfiorata
Next articleTaglio dei tassi più lontano, indici di Borsa al ribasso