Home SPORT Calcio Dna / Lugano, salvezza “sfiorata”: folle 4-4 a Basilea

Calcio Dna / Lugano, salvezza “sfiorata”: folle 4-4 a Basilea

Minuto 93 e qualche secondo: dopo essere andato avanti sull’1-0 (6.o, Sandi Lovric), e poi sul 3-2 (41.o, Jefferson Moreira Nascimento, e 45.o in tempo di recupero, Akos Kecskes, per rispondere a Kemal Ademi ed a Fabian Frei in goal rispettivamente al 7.o ed al 10.o), e poi ancora sul 4-3 (79.o, Christopher Lungoyi, in replica a Kemal Ademi andato a segno al 67.o), il Lugano spreca un “match-ball” per la salvezza aritmetica ed anticipata lasciandosi agganciare sul 4-4 dal Basilea, Arthur Cabral il marcatore. Pareggio dunque folle, ma in quella che risulta essere la miglior partita esterna dei bianconeri nella corrente stagione del calcio di Divisione nazionale A e la cosa non è dappoco considerandosi le assenze; rinviato l’appuntamento con le certezze. Aspetti interessanti: 10 conclusioni contro cinque nello specchio della porta avversaria, e non a favore dei padroni di casa; un 4-4 a Basilea c’era già stato, nel 1945; il pareggio era quotato sino a quattro volte la posta, ed il 4-4 sarebbe stato premiato (fateci sapere se conoscete uno scommettitore incosciente o preveggente a tal punto) sino a 126 volte la puntata; 34 falli e nove cartellini gialli raccontano ad ogni modo di atteggiamenti coerenti con il gioco, se la palla passa non deve passare la caviglia. Gli altri risultati: Sion-Thun 1-1 (ieri); Zurigo-San Gallo 1-3 (ieri); Youngboys-Lucerna 1-0 (oggi); Servette-NeuchâtelXamaxSerrières 4-1 (oggi). La classifica: Youngboys 70 punti; San Gallo 65; Basilea 60; Servette 49; Lucerna, Zurigo 42; Lugano 41; Thun 36; Sion 33; NeuchâtelXamaxSerrières 27 (Zurigo, Sion una partita in meno.