Home SPORT Calcio Dna / Lugano dalla felicità al disastro, il Sion ringrazia

Calcio Dna / Lugano dalla felicità al disastro, il Sion ringrazia

301
0

Dal momento che sul “The game isn’t over over until it’s over” è stata costruita una letteratura mastodontica persino in àmbito finanziario, si osa credere che qualcuno, nel Lugano pedatorio di massima serie elvetica, sia al corrente sia del proverbio sia del suo significato; e, non avendo tratto beneficio oggi, almeno in futuro chi avrebbe dovuto congelare un pareggio si faccia parte diligente per evitare di ripetere l’esperienza e di trasformare un punto sicuro nello zero che, come stasera a Sion, è stato raccolto con il condimento di rammarico e di rimpianto. Perché tutto sta, questa volta, nei soli minuti di recupero: sotto di una lunghezza allo scadere del secondo tempo (33.o, Kevin Bua, 0-1; 37.o, Mattia Bottani, 1-1; 66.o, Dimitri Cavaré, 1-2), ossia con frammenti ancora da disputarsi, ecco l’improvviso pareggio (91.o) grazie a Kreshnik Hajrizi; si tratterebbe soltanto di coprirsi sino al momento del congedo ed invece ecco che Théo Berdayes (94.o) trova lo spiraglio per battere nuovamente Noam Baumann, 2-3, discorso chiuso. Circa la partita, basti questo: cinque goal più un legno (la traversa colta da Numa Lavanchy per il possibile 2-2 all’86.o) su un totale di sei tiri negli specchi delle porte avversarie, efficienza reale al 100 per cento, ossia al 100 per cento l’inefficienza dei portieri, e qui si apre un capitolo sulla sciagurata prestazione del menzionato Noam Baumann che, per un paio d’or in tutto, è sembrato il pallido, incerto, confusissimo sé stesso degli esordi al Lugano; ospiti in netta prevalenza nel possesso-palla (60 per cento) e dominanti anche nelle palle inattive (otto calci d’angolo contro quattro). Squadra risucchiata a centrograduatoria, nell’attesa del completamento del quinto turno con Lucerna-Losanna, Basilea-Youngboys e Grasshoppers Zurigo-Servette, tutti incontri in calendario per domani mentre oggi è andato al pari (3-3) il confronto San Gallo-Zurigo. La classifica: Zurigo 13 punti; Basilea 10; Sion 7; San Gallo, Lugano, Servette 6; Youngboys, Grasshoppers Zurigo 4; Losanna, Lucerna 1 (Zurigo, Sion, San Gallo cinque partite disputate; Basilea, Lugano, Servette, Grasshoppers Zurigo, Losanna, Lucerna quattro; Youngboys tre).