Home SPORT Bufera Covid-19 sul “Tour de Suisse”, falcidia alla ripartenza da Locarno

Bufera Covid-19 sul “Tour de Suisse”, falcidia alla ripartenza da Locarno

49
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 11.17) A pochi minuti dalla partenza della sesta tappa, da Locarno a Moosalp per complessivi 179 chilometri con dislivelli di 4’208 metri in ascesa e di 2’400 metri in discesa, esplode il bubbone Covid-19 in seno al gruppo del “Tour de Suisse”: a causa dei numerosi casi riscontrati, annunciato il ritiro in blocco delle squadre “Bahrain-Victorious”, “Alpecin-Fenix” e “Uae-Team Emirates”, ed inoltre singoli elementi tra cui – pare – lo stesso Aleksandr Vlasov (“Bora-Hansgrohe”) salito al vertice della classifica dopo aver vinto la tappa di ieri da Quinto frazione Ambrì a Novazzano, più un congruo numero di corridori delle formazioni “Ef education-EasyPost” ed “Israel-Premier tech”. Falcidiata di conseguenza anche la pattuglia degli elvetici, che perde Marc Hirschi, rilevato in 12.a posizione nella graduatoria generale ma in ritardo di soli 63 secondi rispetto al citato Aleksandr Vlasov. Caotico e frammentario il flusso delle informazioni. Accertamenti sarebbero in corso anche sulle condizioni di membri di vari “staff”, organizzazione compresa; secondo una valutazione attendibile, il pattuglione si appresta a perdere 30 elementi. In immagine, la zona della partenza a Locarno intorno alle ore 11.12.

Previous articleA2 a Novazzano: collisione in carreggiata sud, motociclista 53enne muore sul colpo
Next articleBrione sopra Minusio: in fiamme auto e bosco, situazione risolta