Home ECONOMIA Borse: Zurigo si affloscia nel finale, New York risponde in rilancio

Borse: Zurigo si affloscia nel finale, New York risponde in rilancio

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 21.18) Spento in corso di seduta il tentativo di rilancio dello “Swiss market index”, giunto a 10’220.36 punti alle ore 9.36 e rimasto intorno a tale quota prima d’un repentino afflosciamento sulla parità e poi ad attestazione su friabile terreno sino a 10’097.97 punti (meno 0.63 per cento). “Adecco Sa” (più 1.66 per cento) il valore-guida; ancora in apprezzamento i finanziari (“Credit Suisse group Ag”, più 0.45; “Ubs group Ag”, più 0.68); sostenuto il lusso; “Novartis Ag” (meno 1.48) in retrovia. Nell’allargato, terzo giorno consecutivo da capofila per quello che si configura come un “penny stock” esplosivo: quotato ad otto decimillesimi di franco (in cifra, 0.0008) al termine della prima settimana di febbraio 2020, il titolo “Relief therapeutics holding Ag” (più 16.15 per cento) si situa ora a 15.1 centesimi di franco (in cifra, 0.1510) avendo toccato ieri anche quota 19.75 centesimi di franco e, ad ogni modo, con due raddoppi effettivi di valore nell’arco di due sedute. Dalle altre sedi primarie: Dax-30 a Francoforte, più 0.47 per cento; Ftse-Mib a Milano, più 0.64; Ftse-100 a Londra, più 1.14; Cac-40 a Parigi, più 0.90; Ibex-35 a Madrid, più 0.26. Wall Street ancora in spinta con guadagni fra lo 0.49 e l’1.21 per cento sugli indici di riferimento. Fermo sui 107.7 centesimi di franco il cambio per un euro.