Home ECONOMIA Boccata d’ossigeno nelle Borse europee, resta l’incertezza di fondo

Boccata d’ossigeno nelle Borse europee, resta l’incertezza di fondo

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 17.56) Di nuovo articolato su misure modeste, ma almeno tale da indurre a credere che sia stata arrestata l’improvvisa, ultima emorragia, il parziale recupero dello “Swiss market index” alla Borsa di Zurigo al saldo della terza seduta settimanale: dopo lunga permanenza sotto la linea, margine utile infine pari allo 0.10 per cento ad 11’553.66 punti, nella sostanza con una sola zavorra nel nome del titolo “Roche holding Ag” (meno 6.88 per cento) a causa degli esiti clinici negativi sull’utilizzo di un farmaco specifico nel trattamento di forme tumorali. In forte slancio, per contro, “Alcon incorporated” (più 9.20) e “Compagnie financière Richemont Sa” (più 5.38); apprezzamento anche per “Ubs group Ag” (più 2.05). Allargato: ancora in risalita “Zur Rose group Ag” (più 9.66), fibrillante tra picchi e minimi il valore “Kudelski group Ag” (più 6.05); sotto pressione “Mikron Ag” che lascia sul campo oltre il cinque per cento, quasi azzerando i guadagni dall’inizio del 2022. Così sulle altre piazze europee: Dax-40 a Francoforte, più 2.17 per cento; Ftse-Mib a Milano, più 2.84; Ftse-100 a Londra, più 1.44; Cac-40 a Parigi, più 2.50; Ibex-35 a Madrid, più 2.13. Minor slancio, per il momento, a New York: Nasdaq, meno 0.59; “Dow Jones”, più 0.65. Cambi: 104.41 centesimi di franco per un euro, 99.05 centesimi di franco per un dollaro Usa; sui 30’590.63 franchi il controvalore teorico di un bitcoin.

Articolo precedenteEin 62-jähriger Freiburger wird vermisst
Articolo successivoCovid-19 in Ticino, niente decessi ma nuovi casi in risalita alla terza cifra