Home CRONACA Blenio, tragedia a catena in quota: morto un 14enne, gravi due coetanei

Blenio, tragedia a catena in quota: morto un 14enne, gravi due coetanei

36
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO E RIEPILOGO, ORE 23.49) Domenica a tinte tragiche sopra i contrafforti bleniesi, frazione Ghirone: un 14enne è morto sul colpo cadendo per circa 100 metri lungo il costone sottostante la zona della Capanna Scaletta, intorno a quota 2’205 metri, durante una passeggiata in comitiva – circa 20 i giovani partecipanti tra iscritti e sostenitori di una polisportiva operante in Valceresio, provincia di Varese – ovvero avendo messo un piede in fallo nel percorrere il sentiero detto “di Pian Geirétt”; in condizioni assai gravi un coetaneo, membro dello stesso gruppo, che è stato travolto dal compagno di escursione ed a sua volta è ricaduto pesantemente tra rocce e sassi. Nel tentativo di portare immediato soccorso, inoltre, ha riportato lesioni e traumi da prognosi riservata un altro 14enne, cittadino svizzero con domicilio nel Mendrisiotto ma buon frequentatore assiduo della zona, non facente parte del gruppo. La vittima, il cui corpo è stato recuperato nell’alveo del riale sottostante, era di origini marocchine – identità nota alla redazione, in queste ore la comunicazione alla famiglia – e residente a Bisuschio (Varese); parimenti dalla zona, abitando in Comune di Induno Olona nella cintura del capoluogo, proviene il 14enne investito e la cui sopravvivenza pare appesa ad un filo.

Il dramma si è consumato intorno alle ore 11.52; in breve il dispiegamento del dispositivo di assistenza con forze dell’ordine (agenti della Polcantonale), specialisti del “Soccorso alpino svizzero” e squadre della “Rega” (una dalla base numero sei di Locarno-Gambarogno frazione Magadino, l’altra dalla base numero otto di Erstfeld-Primocampo nel Canton Uri); del 14enne di Bisuschio è stato constatato il decesso, per gli altri due ragazzi è stato disposto l’immediato trasferimento in elicottero verso il “Civico” di Lugano. Alle persone coinvolte è stato offerto il sostegno psicologico degli operatori del “CareTeam Ticino”.

Previous articleRothenthurm (Kanton Schwyz): Sirenenalarm ausgelöst
Next article57 “Swatch” non dichiarati in frontiera: merce sequestrata, 32enne nei guai