Home CULTURA “Artrust”, dalle nebbie del “lockdown” un atto di fierezza espositiva

“Artrust”, dalle nebbie del “lockdown” un atto di fierezza espositiva

2020 è un anno, 20 più 20 fa 40; nel 2020, tuttavia e soprattutto, 20 più 20 ha fatto quarantena. Sul tema “20+20”, da lunedì 5 ottobre, il ritorno all’attività in seno alla “Artrust Sa” di Melano, con la mostra di quattro artisti in distinte forme espressive quale “nuovo inizio”. In allestimento, nella sede di via Pedemonte di Sopra 1, ambienti con opere di Andrea “Ravo” Mattoni, Aymone Poletti, Sininat Kasikam e Marco “Raul” Lullo, tutti impegnatisi a portare le produzioni più recenti e con varie opere realizzate durante il “lockdown”. Apertura sino a venerdì 18 dicembre, solo dal martedì al sabato (esclusi i festivi) dalle ore 14.00 alle ore 18.00; ingresso gratuito. In immagine, Aymone Poletti.