Home POLITICA Aggregazioni: Quinto-Prato Leventina si farebbe, Bodio-Giornico si… potrebbe

Aggregazioni: Quinto-Prato Leventina si farebbe, Bodio-Giornico si… potrebbe

85
0

Due indicazioni significative in materia di aggregazioni probabìili o possibili dalle visite che Norman Gobbi, direttore del Dipartimento cantonale istituzioni, ha compiuto ieri in quattro realtà comunali dell’area leventinese. Con le autorità di Quinto e di Prato Leventina è stato fatto il punto sullo stato dell’arte dell’ipotesi di lavoro messa sui binari in giugno, quando dal Consiglio di Stato sono usciti il “placet” all’istanza ed il “via libera” alla nascita della specifica commissione di studio per l’elaborazione del progetto vero e proprio; in linea di massima pare sussistere concordanza tra Esecutivi e Legislativi; al netto di quel che il popolo sovrano vorrà dire, il percorso è fissato e tutto sembra concorrere ad un esito positivo secondo gli intendimenti dell’autorità politica cantonale.

Discorso diverso, sia perché meno “maturo” sia perché esso si sta formando all’indomani della sconfessione di altro progetto portato al giudizio dei cittadini, quello imbastito durante una riunione cui, oltre a funzionari del Dipartimento gobbiano, sono stati invitati sindaci e municipali di Bodio e di Giornico; nel comprensorio pare sia ancora avvertita l’opportunità-necessità di un’aggregazione, ma essa dovrebbe filare sul solo asse tra i due Comuni citati stante per l’appunto il “no” manifestato nelle urne – merce del febbraio scorso – circa un’operazione a più ampio spettro, ovvero con il coinvolgimento di Pollegio e di Personico; per parte loro, secondo quanto fa sapere un portavoce da Palazzo delle Orsoline in Bellinzona, sia a Bodio sia a Personico intendono riprendere in mano la questione secondo un programma in cui siano tenute presenti “le peculiarità delle due realtà” e nel cui contesto sia promossa “una visione condivisa con la cittadinanza” (al che si pone anche una domanda: ma chi ha mai pensato il contrario?). L’istanza, ad ogni buon conto, sarà inoltrata “prossimamente” (virgolette di citazione) al Consiglio di Stato.

Previous articleJean Arp-Sophie Taeuber, legame nei secoli: evento speciale a Locarno
Next articleHockey Sl / Rigori fatali, ma nella cascina dei Rockets va un punto prezioso