Home CRONACA A2 al San Gottardo, cinema a schermo fisso: le targhe degli altri

A2 al San Gottardo, cinema a schermo fisso: le targhe degli altri

343
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO E RIEPILOGO, ORE 8.23) Un cordiale saluto ed un invito alla pazienza – di più non potendosi fare per loro – agli amici vetturali che stamane stanno affrontando un’anabasi funzionale sì alle ferie, ma pur sempre un’anabasi, stipandosi in direzione Ticino sotto il portale nord della galleria del San Gottardo: ininterrotto il lentissimo flusso su due colonne a partire dallo svincolo per Erstfeld-Primocampo, stimabile al momento fra i 14 ed i 15 chilometri la lunghezza della coda, fonti del “Touring club svizzero” propongono tempi di transito pari a due ore e 19 minuti e chi siamo noi per dubitare di ciò, sta di fatto che sino a Göschenen-Casinotta è tutt’un cinema a schermo fisso sulla targa dell’auto o del furgone da cui si è preceduti, a men che si cerchi sfogo sulla viabilità ordinaria. Tendenza all’aumento, si direbbe, considerandosi le rilevazioni attorno ai 10 chilometri una mezz’ora prima dell’alba ed ai 12 chilometri attorno alle ore 7.00; chi possa si metta in salvo e punti alla direttrice della A13 via San Bernardino. Raccomandazione dello “sponsor”: fermatevi a far pranzo in Ticino, ché già ai valichi con l’Italia – in ispecie a Chiasso autostradale su Como – c’è fin troppo da aspettare. In immagine, il solito punto strategico di misurazione delle anabasi dalle parti di Wassen, Canton Uri, luogo in cui lasciate ogni speranza o voi che passate.