Home ECONOMIA Borse europee incerte, Zurigo si salva con i pesi massimi

Borse europee incerte, Zurigo si salva con i pesi massimi

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 19.25) Archiviare come episodica la seduta negativa di ieri, alla prova ed alla riprova di un’effettiva tenuta in cifra verde, una Borsa di Zurigo il cui “Swiss market index” è riuscito infine a riportarsi sulla quinta cifra a 10’013.82 punti ovvero in guadagno nella misura dello 0.45 per cento, facendo leva sui pesi massimi difensivi (“Roche holding Ag” capofila, più 2.23 per cento; “Nestlé Sa” in terza moneta, più 1.56) quasi a conferma della sensazione secondo cui gli operatori, ad orizzonte sui 30 giorni da Ferragosto, si sarebbero lanciati nelle prese di beneficio sui titoli meglio apprezzatisi sul periodo ed avrebbero riversato attenzione e risorse sui valori da “tripla A” sfavillante. In questo senso comprensibile anche il cedimento riscontrato nel finanziario (“Credit Suisse group Ag”, meno 1.63; “Ubs group Ag”, meno 1.87). Sofferente il titolo “Adecco Sa”, in saldo a 56.24 franchi per azione (meno 0.81 per cento) dopo cedimento anche più marcato e fermo restando un credibile primo “target” a 60 franchi (per buon riscontro, un mese fa la la quotazione si situava a 49.88 franchi). Dalle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, meno 0.06 per cento; Ftse-Mib a Milano, meno 0.76; Ftse-100 a Londra, meno 0.01. Movimenti attorno alla linea, con scarto massimo di un decimo di punto nell’una o nell’altra direzione, sugli indici di riferimento a New York. Balzo dell’euro a 109.8-109.9 centesimi di franco.