Home ECONOMIA Borse europee, più coraggio che paure. New York in spinta. Nuova linfa...

Borse europee, più coraggio che paure. New York in spinta. Nuova linfa al bitcoin

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 23.27) In guadagno sin oltre mezza figura sin dall’avvio, e dunque in rientro allo scarto di meno di 100 punti – rilevazione finale a quota 12’476.87 punti, più 0.49 per cento, dopo picco a 12’490.51 punti alle ore 17.02 – dal massimo storico fatto registrare cinque giorni addietro, lo “Swiss market index” della Borsa di Zurigo in seduta su cui il denaro è affluito primariamente verso il lusso (“Compagnie financière Richemont Sa”, più 3.79 per cento, capofila; “The Swatch group Ag”, più 1.44 per cento, in seconda moneta) e con qualche marginale attenzione sul comparto finanziario (“Credit Suisse group Ag”, più 0.90). In retrovia, e decisamente non sotto pressione, “Nestlé Sa” (meno 0.17). Sussulti sull’allargato: paga ancora dazio “U-blox Ag” (meno 7.02 per cento, in netta sottostima del valore), sempre da seguirsi il cammino del valore “Tecan group Ag” all’ennesimo massimo storico ed approdato stamane al prezzo di 600 franchi per azione (ultima evidenza sui 594.50 franchi, più 4.30 per cento); caso del tutto straordinario il crollo (meno 30.22 per cento) del titolo “Cembra money bank Ag”, sull’annuncio dell’uscita del colosso “Migros” dal nucleo dei clienti di cui viene gestita la carta di credito (dal luglio 2022, tutto per tramite della “Banca Migros”).

Dalle altre sedi primarie di contrattazione: Dax-30 a Francoforte, più 0.28 per cento; Ftse-Mib a Milano, più 0.49; Ftse-100 a Londra, più 0.30; Cac-40 a Parigi, più 0.86; Ibex-35 a Madrid, più 0.59. Premesse rispettate, promesse mantenute a New York: Nasdaq, più 1.55 per cento; S&P-500, più 0.85; “Dow Jones”, più 0.61. Cambi: per quanto i vertici della “Banca nazionale svizzera-Bns” – al momento rappresentati da Fritz Zurbrugg, stante il necessario periodo di convalescenza che tocca al presidente Thomas Jordan, reduce da intervento chirurgico nel fine-settimana – continuino ad acquistare euro al fine di alleggerire la pressione sul franco svizzero, il concambio ha luogo tuttora sul piede di 107.1 centesimi di franco per un euro; 91.22 centesimi di franco bastano per un dollaro Usa; in netta risalita la quotazione teorica del bitcoin a 45’252.06 franchi. Tendenza al rialzo per il prezzo del petrolio: Brent a 68.78 dollari Usa il barile, Wti a 65.62 dollari Usa il barile.

Articolo precedenteAsse ferroviario Ticino-Milano, torna la normalità in stazione a Como
Articolo successivoSan Vittore (Canton Grigioni), lavori per tre giorni lungo via Favera