Home GRIGIONI ITALIANO Riaperta la Strada della Calanca. Contro Coira l’ira delle autorità locali

Riaperta la Strada della Calanca. Contro Coira l’ira delle autorità locali

52
0

A distanza di 42 ore dal blocco imposto – con scarso preavviso – nel tratto compreso fra il bivio per Castaneda ed il bivio per Buseno, a mezzogiorno di oggi è stata ripristinata la circolazione lungo la Strada della Calanca, dove secondo gli esperti dell’Ufficio tecnico cantonale si era rimanifestato il rischio di frane e caduta massi. Non si placa nel frattempo – ed anzi, per quanto possibile, si accentua – la serie di polemiche indirizzate a Coira: in prima battuta (vedasi in altra parte del giornale) ad esprimersi era stata Rosanna Spagnolatti, vicesindaca di Buseno e membro del Gran Consiglio, irritata per lo scarso ovvero quasi nullo preavviso sicché non poche persone sono rimaste di fatto isolate o non hanno avuto facoltà di rientrare a domicilio o non sono potute uscire dalla valle in assenza di percorsi praticabili, mentre in giornata ad alzare la voce è stato Graziano Zanardi, sindaco di Rossa, furente per il procrastinarsi sistematico dei necessari interventi risolutivi e pronto a portare sulla pubblica piazza le istanze proprie e di altri. Fra le possibili forme di protesta: un blocco della A13 e l’invito a votare in bianco alla prossima tornata elettorale.

Previous articleL’enigma del volto di Gesù, una “due giorni” alla Facoltà di teologia
Next articleFootball americano / Tre secondi da storia, ai Chiefs il SuperBowl numero 58