Home SPORT Tiro sportivo / Fucile a 50 metri, Emanuele Alberti il nuovo re

Tiro sportivo / Fucile a 50 metri, Emanuele Alberti il nuovo re

Emanuele Alberti, specialista dal “palmarès” ricchissimo e la cui bacheca domestica raggiunge ormai dimensioni da portaerei, è il nuovo re del tiro sportivo ticinese come da esito della finale fra i migliori nel Concorso individuale cantonale 2019, sfida che secondo tradizione è andata in scena a Ferragosto, Bioggio frazione Iseo la sede per il confronto fra i migliori 10 di ciascuna categoria. E sin dalle prime battute si è compreso che questa sarebbe stata la giornata del 63enne melidese: vittoria tra i Veterani a quota 295 punti, su un massimo potenziale di 300, davanti a Mauro Nesa (Capriasca frazione Sala, 291) ed a Doriano Junghi (Bellinzona quartiere Giubiasco, 288); nella finale per il re del tiro, in lizza gli otto migliori in assoluto delle tre categorie, 248.5 punti per mettere in fila Ilaria Devittori (Blenio frazione Aquila) e Luca Filippini (Savosa); per Ilaria Devittori anche il nuovo “record” in una finale femminile con 245.5 punti. Quanto agli Iuniores, Mario Gianoni (Brissago) di fatto sempre al comando della graduatoria sino a concludere con 293 punti davanti a Martina Rivera (Biasca, 290) ed a Barbara Veziano (Biasca, 289). Fra gli “Élite”, successo di Marzio Strappazzon (Giornico, 293) davanti ad Andrea Merzaghi (Vernate, 292) ed a Luca Filippini (Savosa, 291). Nella foto, il podio del “re del tiro”; altre immagini sulla nostra pagina “Facebook”.