Home CRONACA Rete ferroviaria regionale, lavori sulle linee e disagi

Rete ferroviaria regionale, lavori sulle linee e disagi

Di sicuro non felicissima l’utenza del sistema di trasporti “Tilo” ora che si sta entrando nella fase acuta dei lavori sulla rete regionale di trasporti via rotaia e che, pertanto, da mettersi in conto sono e saranno le soppressioni di vettori, i ritardi nelle connessioni e l’addio ad ogni speranza di utile coincidenza. In ordine:

sulla linea del Gambarogno, fra Cadenazzo e Luino, cancellati i treni S30 fra le ore 8.45 e le ore 15.15 ancora oggi, giovedì 22 e venerdì 23 agosto. Sostituzione con bus, tempi di percorrenza stimabili in aumento sino a 20 minuti;

sulla linea del Gambarogno, sino a domenica 29 settembre, i residui treni S30 circolano inoltre solo fra Cadenazzo e Luino. Treni e bus sostitutivi sono previsti nella tratta Luino-Gallarate, tempi di percorrenza stimabili in aumento sino a 30 minuti;

sulla linea di taglio del Sopraceneri, ovvero Bellinzona-Locarno, sospensione del servizio fra Cadenazzo e Locarno a partire dalle ore 22.00 di venerdì 23 agosto e le ore 5.00 di martedì 27 agosto. Sostituzione con bus, tempi di percorrenza stimabili in aumento sino a 20 minuti;

a partire da settembre e sino al cambio di orario in dicembre, nuova soppressione dei treni S20 fra Cadenazzo e Locarno a partire dalle ore 22.35. Sostituzione con bus, da calcolarsi tempi di percorrenza in incremento;

sino a venerdì 30 agosto, dal lunedì al venerdì, modifiche di orario per quanto riguarda la circolazione di vari treni S10 e S50, anche nella fascia di punta, fra Bellinzona e Chiasso. Previste alcune soppressioni senza vettore sostitutivo. I tempi di percorrenza possono variare da zero a 15 minuti.