Home SVIZZERA Grigioni, primo «sì» al nuovo centro convegni “Plantahof”

Grigioni, primo «sì» al nuovo centro convegni “Plantahof”

Orientamento positivo dalla Commissione preparatoria del Legislativo grigionese, in sede di discussione preliminare sul merssaggio governativo, per quanto riguarda il nuovo centro convegni “Plantahof” a Landquart, progetto infine sostenuto all’unanimità e sul quale è ipotizzato un credito pari a 24.5 milioni di franchi. Alla riunione ha preso parte anche Mario Cavigelli, consigliere di Stato e direttore del Dipartimento costruzioni-trasporti-foreste, oltre a funzionari ed al direttore della struttura di cui in sostanza sarebbe ricostruito “ex novo” il pensionato (sino ad ora annesso alla sala ed alla cucina, queste ultime destinate alla sostituzione con edificazione di un nuovo blocco). A due stadi l’analisi svolta in seno alla commissione: primo atto, verifica dell’effettiva necessità anche nel medio e nel lungo termine oltre che alle evidenze di oggi; secondo atto, approfondimento sul rapporto costi-benefici emergente dalla realizzazione di uno stabile nuovo rispetto alla possibilità di risanamento delle strutture esistenti. Al termine, firma secca e quindi “dossier” indirizzato al Gran Consiglio con la richiesta di approvazione del progetto e del credito di impegno, approvazione che a questo punto giungerà nella sessione agostana. Ad avere l’ultima parola saranno in ogni caso i cittadini, dal momento che il credito di impegno è soggetto al “referendum” finanziario obbligatorio. Nell’immagine (fonte tecnica), edifici e area del “Plantahof”.