Home CONFINE Venegono Superiore (Varese), svanita nel nulla una 44enne

Venegono Superiore (Varese), svanita nel nulla una 44enne

Con il trascorrere delle ore, si vela di mistero e desta inquietudine la scomparsa di una 44enne dalla zona di Venegono Superiore (Varese). La donna, Romina Furfaro, docente in trasferimento a Vedano Olona (Varese) da Livigno (Sondrio) dove ha insegnato negli ultimi 12 anni, era provvisoriamente ospite di alcuni parenti nell’attesa della piena disponibilità dell’appartamento in cui sarebbe andata a vivere; fra le ore 6.10 e le ore 6.45 di giovedì l’ultima attestazione tangibile, poi il vuoto. O, meglio, alcune ipotesi: allontanamento a piedi, c’è chi ha riferito alle forze dell’ordine di di aver visto la donna nella zona di Carbonate (Como), da lì l’autorità inquirente è giunta sino alla limitrofa Mozzate (Como), dove sotto un cavalcavia di via Piero Piccinelli, nella zona industriale, è stato trovato il cellulare utilizzato dalla stessa Romina Furfaro. Logico il timore per la sorte della 44enne, la cui figlia ha diffuso e reiterato un appello via “Facebook” con immagini utili per il riconoscimento. Connotati: altezza 165 centimetri, età apparente sui 40 anni, capelli ricci scuri, occhi scuri, corporatura magra. Non è da escludersi, indicano fonti vicine alla famiglia, che Romina Furfaro sia salita su un bus o su un treno; ma in quale direzione, nord o sud? E per quale motivo si sarebbe liberata del cellulare?