Home SPORT “Sportissima” più forte del tempo incerto. Con qualche fuoriprogramma…

“Sportissima” più forte del tempo incerto. Con qualche fuoriprogramma…

14’000 presenze secondo gli organizzatori, e con espressione di Paese limitrofo si dovrebbe dire invece che erano 10’000 (già un lodevole risultato, a condizioni meteo incerte) per la Questura, all’odierna “Sportissima”, edizione numero 15, oltre 230 piattaforme annunciate ad attestazione di oltre 110 discipline fra Bellinzona, Biasca, Capriasca, Chiasso, Lugano (eccellente la scelta del “Parco Ciani”), Mendrisio e Tenero-Contra, sedi deputate allo svolgimento della manifestazione. Dichiarata la presenza di quasi 2’000 volontari impegnati nel coordinamento delle attività. Fra gli ospiti Irene Pusterla, specialista nel salto in lungo e tuttora detentrice del “record” svizzero, e Deborah Scanzio, sciatrice “freestyle”, curiosamente gratificata nelle presentazioni (Dio sa quanto a lei ed a noi sarebbe piaciuto…) di una medaglia d’oro alle Olimpiadi, alloro che purtroppo mai giunse: presenza tanto più gradita, quella dell’atleta dalla carriera forzosamente divisa tra maglia rossocrociata e maglia azzurra negli appuntamenti ufficiali, perché la stessa Deborah Scanzio è intervenuta come madrina alla cerimonia di assegnazione del “Premio al merito sportivo” sotto l’egida del Comune di Capriasca. Nella foto, un momento della manifestazione.