Home CRONACA Giornata nera sulle strade, coda da… doppia cifra al San Gottardo

Giornata nera sulle strade, coda da… doppia cifra al San Gottardo

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 23.09) Come se non bastassero i peraltro preannunciati blocchi temporanei della circolazione (blocchi tuttavia reiterati, ed in più luoghi del Ticino) per la visita di Michael Richard “Mike” Pompeo nelle funzioni di segretario americano di Stato, alquanto problematica la domenica del “ponte” dell’Ascensione per gli automobilisti in transito lungo i principali assi viari, ed in ispecie al San Gottardo: a differenza di quanto era previsto, nessuna riapertura quotidiana del passo per decisione delle autorità urane ed in considerazione del rischio di valanghe e di slavine (una delle quali effettivamente abbattutasi ieri, e senza danni alle persone, sul versante nord); da ciò l’utilizzo forzato della sola galleria sulla A2 e, in alternativa, il reindirizzamento via “tunnel” del San Bernardino lungo la A13. Stato dell’arte all’ultimo riscontro: A2, direzione nord, colonne per 13 chilometri – picco oltre i 16 nel tardo pomeriggio – a partire dallo svincolo per Biasca e sino all’area di servizio “Stalvedro”, con tempi di percorrenza sino a 160 minuti; nello stesso senso di marcia, rallentamenti anche fra la galleria “Biaschina” e la galleria “Piumogna”; ridotti sino a progressivo azzeramento, a valle, i problemi evidenziatisi tra l’uscita per Mendrisio e quella per Lugano-nord. Domenica non piacevoli anche per quanto riguarda la A13 in landa grigionese: colonne e rallentamenti, con tempi di transito stimabili anche oltre i 60 minuti, tra lo svincolo per Lostallo e l’imbocco della galleria del San Bernardino. In materia di viabilità ordinaria, difficoltà avvertite soprattutto fra Sorengo ed Agno frazione Agnuzzo, fra Lugano e la galleria Vedeggio-Cassarate (dove sino alle ore 16.00 erano state poste in atto deviazioni locali), fra Caslano ed Agno e fra Gambarogno frazione Quartino e Cadenazzo. In immagine, la situazione sulla A2 a Faido frazione Chiggiogna intorno alle ore 15.33.