Home CRONACA “Comune innovativo” edizione 2020, 21 candidature da 12 realtà

“Comune innovativo” edizione 2020, 21 candidature da 12 realtà

C’è di tutt’un po’: ci sono quelli che vogliono offrirsi un “maquillage” all’immagine turistica (Melide), e quelli che puntano su un servizio di trasporto pubblico riservato agli anziani e dedicato all’espletamento di attività quotidiane come il fare la spesa (Bioggio), e quelli che sognano un apiario didattico (Capriasca). Ci sono anche quelli che, in modalità prosaica perché primum vivere deinde philosophari, aspirano ad interventi per rinnovare la scuola elementare (Massagno); c’è inoltre chi, a blocco cioè con cinque ipotesi di lavoro distinte ma collegate, spera di portare a casa il pacchetto della comunicazione informatica (Stabio). AI numeri, 21 i progetti giunti da 12 realtà per il concorso “Premio Comune innovativo” edizione 2020, domenica 30 giugno il termine ultimo per l’inoltro delle candidature, due le sezioni (“Comunità Smart”, otto proposte, e “Innovazioni in Comune”, 13 proposte). L’iniziativa, assunta sotto l’egida della Sezione enti locali del Cantone e dell’“Istituto formazione continua” e con la collaborazione dell’Ordine ingegneri-architetti del Canton Ticino, si articola in sostanza sull’idea di stimolare gli amministratori pubblici ad identificare progetti all’avanguardia e che siano funzionali allo svolgimento dei compiti istituzionali ed al miglioramento dell’organizzazione. Prossimo atto ufficiale, nel febbraio del prossimo anno, la proclamazione dei vincitori.