Home CULTURA Beni culturali sotto scacco, a Bellinzona una mostra che “spiega”

Beni culturali sotto scacco, a Bellinzona una mostra che “spiega”

Prima di quattro settimane (“finissage” annunciato per la fine di agosto) per l’esposizione “Itinerari attraverso il nostro fragile patrimonio: scoprire, preservare, trasmettere”, ospitata dalla corte interna del castello di Montebello a Bellinzona e sotto egida di “Wikimedia” ed Unesco. La mostra, che fa di nuovo tappa in Ticino (precedenti sedi: “Parco Ciani” ed “Università della Svizzera italiana-Usi” in Lugano) dopo itinerario europeo e nordamericano fra Parigi – punto di partenza – e varie capitali tra cui Roma e Stoccolma, è sviluppata su pannelli fotografici (nel frattempo rigenerati e rinnovati) con traduzioni in quattro lingue, a testimonianza della complessità e delle diversità contenute nel patrimonio culturale la cui salvaguardia è un imperativo categorico di fronte a fattori distruttivi quali la scarsa manutenzione, l’ignoranza, la pubblica negligenza, gli eccessi del turismo di massa ed i comportamenti criminali (si pensi alle devastazioni causate dagli islamisti dell’Isis. Un danno culturale incolmabile, ed un costo imposto alle società evolute). Apertura tutti i giorni, ore 10.00-18.00; accesso con il solo biglietto di ingresso al castello.