Home CRONACA A2, welcome al “parking-party”. Da sud, e anche da nord…

A2, welcome al “parking-party”. Da sud, e anche da nord…

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 14.04) Spettacolo in abbonamento, e dunque largamente previsto e programmato, quello che la A2 al San Gottardo cunicolare in contesto tuttavia non canicolare propone nell’ultimo sabato preferragostano, coincidente tra l’altro con l’ultimo sabato di vacanza per tanti ragazzi della Svizzera interna, ché da lunedì si torna sui banchi e vabbè, anche quest’estate ci siamo giocati, ma anche con l’ultima ondata “pesante” di turbinosi e turbolenti vacanzieri in marcia verso sud. Sintesi delle sintesi: in Ticino, direzione nord, colonne per 11 chilometri nel tratto compreso fra lo svincolo per Biasca e l’area di servizio “Stalvedro”, mettasi in conto quel paio di orette per transitare dalla coda alla testa; chiuso, nello stesso senso di marcia, lo svincolo da Airolo; dalla Svizzera interna verso il Ticino, colonne per otto chilometri nel tratto compreso fra lo svincolo per Erstfeld e quello per Göschenen-Casinotta, otto per la solita media dei 10 minuti il chilometro e quindi tempi di percorrenza da stimarsi attorno all’ora e 20 minuti; regolare blocco in ingresso allo svincolo da Göschenen-Casinotta. Sconsigliabili gli azzardi di intuizione geniale su viabilità ordinaria, in direzione sud, già dall’abitato di Erstfeld. Un po’ meglio, ma con intensificazione del flusso veicolare in corso, la situazione sulla A13 nel tratto Ticino-Grigioni italiano: fortemente rallentato risulta infatti il traffico dall’uscita per Lostallo e l’area di servizio “San Bernardino-sud” in territorio di Mesocco. In entrata su territorio elvetico da sud, infine, colonne per tre chilometri sulla A9 italiana dall’uscita per Como alla frontiera in Chiasso-Brogeda. Immagine, praticamente uno “still life” replicato da any given Saturday estivo, in corrispondenza dell’area di servizio “Stalvedro” alle ore 14.01.