Cantonali 2019, legnata sulla “Lega verde”: fuori Xenia Peran

Cantonali 2019, legnata sulla “Lega verde”: fuori Xenia Peran
Xenia Peran - nella foto - esclusa per mancanza del requisito domiciliare (ma farà ricorso), Werner Nussbaumer a rischio di eliminazione nel caso gli risulti sfavorevole l'esito di un processo. Cadono le prime teste, poche sul versante Esecutivo e parecchie sul fronte del Legislativo, tra i candidati alle Cantonali 2019: alle ore 18.00 di oggi sono diventate infatti definitive le liste, 13 per l'obiettivo della stanza dei bottoni e 16 sul traguardo dell'emiciclo; per quanto riguarda il neonato partito di Werner Nussbaumer, al posto di Xenia Peran viene al momento ipotizzato il subentro di Giorgio Giacomazzi. Le prime cifre (conferma domani, in coincidenza con il sorteggio dei numeri di attribuzione): falcidiata la “Lega verde”, e saltano 23 aspiranti granconsiglieri sui 757 che erano rimasti iscritti; in gran parte, per quel che è dato di sapere e nell'attesa dell'ufficialità delle decisioni di competenza del Governo, causa mancata presentazione del casellario giudiziale o incompletezza dei documenti necessari o incongruenza fra informazioni fornite e quanto dovrebbe risultare negli elenchi. Dalle compagini per il Consiglio di Stato, com'è noto, era già venuta a mancare Elisabetta Lara Gianella, candidatasi tra le cinque “pasionarie” della lista “Piùdonne” e ritiratasi per ragioni di salute.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry