Borse: chiusa Zurigo, l'Europa parte male ma reagisce

Borse: chiusa Zurigo, l'Europa parte male ma reagisce
(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 19.59) Chiusa la piazza di Zurigo per il “Bechtoldstag”, che porta effettivamente a cinque giorni consecutivi la sospensione delle attività borsistiche su suolo elvetico, ritorno alle contrattazioni oggi nelle altre sedi primarie in Europa. Attesa la flessione generalizzata in apertura, essendosi concluso nelle scorse ore il lungo ciclo del “quantitative easing” sostenuto dai vertici della “Banca centrale europea”; in aggiunta, tensioni in riverbero dall'Estremo oriente sui dubbi circa la crescita economica in Cina; ergo, partenza ispirata alla prudenza ed ai realizzi, indi lento recupero che in qualche caso ha portato gli indici a ridosso o a superamento della linea della parità. Alla sintesi: Dax-30 a Francoforte, più 0.20 per cento; Ftse-Mib a Milano, più 0.04; Ftse-100 a Londra, piu 0.09; Cac-40 a Parigi, meno 0.87; Ibex-35 a Madrid, più 0.12. Analogo andamento a New York: avvio sotto misura, indi ripresa ed ultimo riscontro in cifre verdi (Nasdaq, più 0.75; S&P-500, più 0.36; “Dow Jones”, più 0.18. In autoaffossamento l'euro, ora scambiato a 112.2 centesimi di franco.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry