Mendrisio, la vita di Max Beckmann in disegno e scultura

Mendrisio, la vita di Max Beckmann in disegno e scultura
Numeri notevoli, ma ancor più interessante il grado di consenso raccolto, per l'antologica dedicata a Max Beckmann e che sino a fine gennaio (domenica 27 l'atto conclusivo) trova spazio negli ambienti del “Museo d'arte” in Mendrisio (piazzetta dei Serviti). In mostra 30 dipinti, 15 acquarelli, 80 grafiche e tre sculture, materiali tutti elaborati e firmati da una figura artistica notevolissima nella prima metà del secolo scorso e che pure, in àmbito italofono, ha sinora goduto di scarsa attenzione (del 1996, alla “Galleria nazionale d'arte moderna” in Roma, l'ultima mostra degna di nota). Di particolare interesse, nella rassegna realizzata a Mendrisio per le cure di Siegfried Gohr, la produzione grafica elaborata in due tempi distinti, ossia tra il 1917 ed il 1925 e sùbito dopo la conclusione della Seconda guerra mondiale. Apertura: sabato e domenica, ore 10.00-18.00; da martedì a venerdì, ore 10.00-12.00 e 14.00-17.00; lunedì chiuso tranne i festivi. In immagine, una porzione dell'autoritratto di Max Beckmann.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry