Si arresta l'ondata rialzista, “Swiss market index” sul pari

Si arresta l'ondata rialzista, “Swiss market index” sul pari
(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 22.23) Condizionato dai numeri della trimestrale luglio-settembre in casa “Credit Suisse group Ag” (utile netto pari a 424 milioni di franchi, in crescita pari al 42.45 per cento rispetto al periodo corrispondente nel 2017 ma al di sotto delle attese degli analisti; titolo in calo nella misura del 2.08 per cento dopo fase in perdita doppia) lo “Swiss market index” della Borsa di Zurigo di cui sembra essersi spento lo spirito rallystico delle ultime tre sedute, come attesta l'effettiva parità (meno 0.05 per cento su quota 9'017.25 punti) al saldo della seduta. “Lonza group Ag” capolista (più 1.48 per cento); sul podio “Compagnie financière Richemont Sa” ed “Ubs group Ag” (più 0.60 per cento entrambi); andamento alterno sui pesi massimi difensivi, pur con rilevante attività su tutti e tre i valori (“Roche holding Ag” l'unico positivo a 245.50 franchi per azione, ossia a poco più del due per cento dal primo e prudenziale “target” di investimento). Dalle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, più 0.66 per cento; Ftse-Mib a Milano, più 0.71; Ftse-100 a Londra, meno 0.19; Cac-40 a Parigi, meno 0.15; Ibex-35 a Madrid, più 0.69. Largamente positivi gli indici a New York: Nasdaq, più 1.75 (in corso); S&P-500, più 1.06 (finale); “Dow Jones”, più 1.06 (finale). In ascesa a 114.3-114.4 centesimi di franco il cambio per un euro.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry