Morìa di pesci nel Vedeggio, quattro decreti di accusa per l'inquinamento

Morìa di pesci nel Vedeggio, quattro decreti di accusa per l'inquinamento
Quattro decreti di accusa, con pene pecuniarie fra le 20 e le 30 aliquote giornaliere (beneficio della sospensione) più spese di giustizia e spese giudiziarie per importi variabili tra i 2'900 ed i 3'500 franchi, sono stati emessi dal ministero pubblico al termine delle indagini sull'inquinamento riscontrato giovedì 19 gennaio 2017 nelle acque del Vedeggio, in territoriio comunale di Mezzovico-Vira. Sotto inchiesta erano finiti i responsabili di un cantiere posto a ridosso dell'argine sinistro del fiume. Il Cantone, come indica una nota odierna da Palazzo delle Orsoline in Bellinzona sponda Esecutivo, si era costituito accusatore privato per la mancata resa di pesca del patrimonio ittico ucciso dall'inquinamento, per le spese di ripopolamento (cioè quanto necessario per riportare l'equilibrio alla situazione precedente l'episodio; 483 i pesci morti), per il valore ecologico delle specie non allevate in piscicoltura, per gli interventi di urgenza oltre che per le verifiche, per la raccolta e per lo smaltimento dei pesci.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry