Calcio Dna / Lugano, altro giro a vuoto. E la classifica piange

Calcio Dna / Lugano, altro giro a vuoto. E la classifica piange
Valutazione consolatoria: beh, in fondo tra la seconda e la penultima corrono solo sei punti. Valutazione del reale: sì, ma da penultimi si sta maluccio, anche perché i penultimi navigano con la chiglia sulla testa dell'ultimo, che è poi una silurante in fase di riemersione. Tutto ciò per raccontare alle brevissime della crisi permanente in casa Lugano, area calcio, Divisione nazionale A, oggi incontro numero 10 della stagione 2018-2019 e sconfitta (1-2) sul campo del Grasshoppers Zurigo diretto avversario giunto infatti al riaggancio. Cronaca risolta nella prima metà del primo tempo: vantaggio bianconero con Mattia Bottani (6.o, e grazie a Dio che Mattia Bottani timbra il cartellino quando piove e quando c'è il sole), poi goal di Miroslav Covilo per una volta a segno nella propria porta (11.o), sigillo ultimo sul rigore trasformato da Raphael Holzhauser (21.o). Numeri in apparenza contro logica: Lugano al tiro 12 volte contro sei, il che dimostra solo che gli zurighesi sono tristi come le zucchine affettate e lasciate per tre giorni sotto la pioggia; imprecisione dominante e basti il dire che l'occasione migliore per il 2-2 è stata firmata dal portiere David Da Costa in pieno recupero; palo colto da Valon Fazliu (79.o), ma nell'economia del confronto l'opportunità fa paio solo con il rigore fallito (altro montante, minuto 66) da Rúnar Sigurjónsson per il Grasshoppers. Ci capisca qualcosa, se riesce, Fabio Celestini neotecnico. Gli altri risultati: Youngboys-Lucerna 2-3 (ieri); San Gallo-Basilea 1-3 (ieri); Thun-Zurigo 2-2 (oggi); NeuchâtelXamaxSerrières-Sion 1-1 (oggi). La classifica: Youngboys 27 punti; Zurigo, Basilea 16; Thun 15; San Gallo 14; Lucerna 12; Sion, Grasshoppers Zurigo, Lugano 10; NeuchâtelXamaxSerrières 9.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry