Tagli al gruppo “Novartis”, scure affilata anche su Locarno

Tagli al gruppo “Novartis”, scure affilata anche su Locarno
(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 13.39) Nubi nere sull'occupazione nel comparto farmaceutico in Ticino ed in Svizzera. Anche Locarno, dove è presente in via Serafino Balestra con la “Pharmanalytica Sa” - erede storica della “Chemie Lautenberg Cie” e delle varie società succedutesi - in cui operano 98 collaboratori, figura tra le sedi “Novartis” su cui calerà la scure dei tagli nel quadro di un piano di ristrutturazione interna annunciato stamane e che si svilupperà fra il 2019 ed il 2022, per un totale di oltre 1'450 posti da sopprimersi e di 700 “trasferimenti” nel segno della delocalizzazione all'estero. Sulle rive del Verbano, l'organico sarà ridotto nella misura di un dipendente ogni quattro; 25 dunque i posti destinati a saltare, in concomitanza con il riorientamento dell'attività ossia dell'intenzione di ridurre la struttura per le verifiche di qualità sul prodotto (con eventuali esternalizzazioni) e di puntare su nuovi campi strategici. Secondo fonti aziendali, l'intervento su suolo elvetico - dove lavora circa il 10 per cento dei 125'000 soggetti a libro-paga del gruppo - è legato ad esigenze “di efficacia e di efficienza” e sarà attuato in parte con prepensionamenti. Le forbici colpiranno in particolare a Schweizerhalle (Canton Basilea-campagna) e Basilea; diversa la situazione degli impianti di Stein (Canton Argovia), dove a fronte di prevedibili limature nell'organico è in programma l'avvio di un'unità per il comparto terapie genetiche e cellulari, area nella quale verrà inserito un notevole contingente di risorse umane (sino a 450 contratti, secondo dichiarazioni ufficiali uscite il mese scorso, con il massimo sforzo per la “riconversione” del “maggior numero possibile di collaboratori”).
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry