Los von Bern, 170 posti della Srf in... viaggio verso Zurigo

Los von Bern, 170 posti della Srf in... viaggio verso Zurigo
“Via libera” oggi, come esito principale della seduta del Consiglio di amministrazione della Ssr-Srg, al trasferimento di 170 posti di lavoro da Berna a Zurigo, e ciò nel quadro della già ventilata riorganizzazione della redazione radiofonica Srf. L'operazione avrà luogo a partire dalla fine del 2020, anche al fine di ridurre (25 per cento) il patrimonio immobiliare dell'azienda nella capitale dove saranno invece sviluppati nuovi progetti - tra cui la produzione centralizzata di contenuti su temi dalla rilevanza nazionale e per tutte le reti - e sarà dato impulso all'attività di digitalizzazione con la nuova piattaforma Ssr per materiali “à la carte”, con sottotitoli differenziati per le diverse regioni linguistiche. “Il servizio pubblico, di nome e di fatto, è tenuto ad adeguarsi costantemente a nuove condizioni-quadro e, nel contempo, ad anticipare lo sviluppo dei “media” - così Gilles Marchand, direttore generale Ssr -. A 15 anni dalla rivoluzione digitale nel comparto video, è arrivato il momento del comparto audio”. Il beneficio economico derivante dalla dismissione di attività a Berna (“Senza soppressione di posti di lavoro e senza che siano toccati i programmi”, viene precisato) è stimato in cinque milioni di franchi l'anno sul solo fronte immobiliare; considerandosi anche gli interventi sull'infrastruttura (riduzione degli investimenti tecnici nella misura del 20 per cento), il risparmio nella Svizzera di lingua tedesca salirà a 12 milioni di franchi. Analogo programma operativo è “in fieri” per quanto riguarda la Svizzera romanda, dove ad ogni modo saranno salvaguardati sia gli uffici regionali sia le sedi principali di Ginevra e di Losanna.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry