Rissa al “Maghetti” di Lugano, estradato dall'Italia il “Mister X”

Rissa al “Maghetti” di Lugano, estradato dall'Italia il “Mister X”
Parecchi l'avevano visto fuggire, dopo il fatto di sangue; vaghe e contraddittorie erano state le prime descrizioni, ma grazie agli elementi acquisiti, e nell'arco di indagini serrate, al suo arresto si era giunti su mandato internazionale del ministero pubblico in Lugano. È infine stato estradato stamane, ovvero preso in consegna ad un valico di frontiera dall'Italia, il “Mister X” cui viene contestato un ruolo primario nella rissa con accoltellamento avvenuta sabato 21 ottobre dello scorso anno nella zona del “Quartiere Maghetti” di Lugano: il soggetto, 45 anni, cittadino cubano con residenza in provincia di Como, era stato individuato e messo in manette da effettivi dell'Arma dei Carabinieri (nucleo investigativo di Como) nella giornata di giovedì 16 novembre. Per la stessa vicenda erano stati contestualmente fermati tre giovani, ovvero un 22enne svizzero, un 23enne boliviano ed un 25enne cubano, tutti domiciliati nel Mendrisiotto. Inchiesta nelle mani del procuratore pubblico Antonio Perugini. Gli addebiti: tentato omicidio intenzionale, lesioni gravi, infrazione alla Legge federale sulle armi e rissa.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry