Ciclismo / “Blenio gold race”, 1'000 metri all'insù e per veri... duri

Ciclismo / “Blenio gold race”, 1'000 metri all'insù e per veri... duri
In palio anche il titolo di campione svizzero in salita, quest'anno, ad accompagnare la “Blenio gold race” di ciclismo in calendario per domenica 24 giugno su dislivello di quasi 1'000 metri in territorio comunale di Acquarossa, tra Dongio e Cancorì, con omaggio e dedica all'ex-professionista Rubens Bertogliati, ideatore dell'evento in chiave popolare ed ultimo agonista dall'area italofona a vincere un Campionato svizzero di salita (2007, a Roveredo nel Canton Grigioni; in precedenza, piazzamenti o vittorie avevano ottenuto agonisti quali Rocco Cattaneo nel 1985, Patrick Calcagni nel 2004 e Noè Gianetti - in categoria “Under 19” - ancora nel 2007). In concomitanza, celebrazioni di interesse storico-culturale quali la rievocazione delle milizie di Leontica. Interessante anche lo spettro dei partecipanti: alla “Blenio gold race” - inserita tra l'altro nel trittico “Challenge Tre valli” con la Giubiasco-Carena e con la Grono-Rossa - non mancherà ad esempio l'ormai quasi 49enne Roger Devittori da Mendrisio; dell'ultim'ora - causa impegno concomitante al “Tour de Savoie” con la squadra austriaca “Vorarlberg” - è invece il “forfait” di Matteo Badilatti, poschiavino nato a Sankt-Moritz e vincitore dell'edizione 2017 della sfida.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry