Canton Grigioni, Governo al... centro: raddoppiano i democristiani

Canton Grigioni, Governo al... centro: raddoppiano i democristiani
Raddoppio del Partito democratico-cristiano, conferma dei liberali-radicali (anche con il primato di consensi personali - 24'434 - ottenuto da Christian Rathgeb) e salvataggio “in extremis” del Partito borghese-democratico - crivellato dai sospetti di collusione nell'“Asfaltopoli” del Canton Grigioni - le notizie dall'odierna tornata elettorale per il rinnovo del Consiglio di Stato a Coira, legislatura dal 1.o gennaio 2019 al 31 dicembre 2022). A colpire, più che l'atteso ritorno dei conservatori alle posizioni di forza detenute sino a 20 anni or sono (eletti Mario Cavigelli e Marcus Caduff, 23'804 e 18'960 schede rispettivamente), è lo schianto del Pbd costituitosi - è il caso che lo si ricordi - proprio nel Canton Grigioni con defezione di larga fetta dell'Unione democratica di Centro sulla scia della candidatura (2007) di Eveline Widmer-Schlumpf in usurpazione al seggio Udc già occupato da Christoph Blocher: ritiratosi a fine aprile dalla corsa all'Esecutivo il 53enne Andreas Felix, direttore della “Società retica impresari costruttori” e presidente cantonale del partito, in competizione era rimasto il solo Jon Domenic Parolini, 59 anni a settembre, da Scuol e con attinenza anche da Calanca frazione Braggio; sul filo dei preferenziali la sua battaglia, infine vinta - ma non è da escludersi l'ipotesi di un riconteggio - con scarto di 68 voti cioè 15'904 contro i 15'836 dell'udicino Walter Schlegel. Nell'Esecutivo anche il socialista Peter Peyer (18'466). Partecipazione al voto nella misura del 35.79 per cento, scrutinio dei 108 Comuni completato e reso noto alle ore 13.45.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry