Calcio Dna / Lugano steso a Berna. Losanna retrocesso con ignominia

Calcio Dna / Lugano steso a Berna. Losanna retrocesso con ignominia
Già salvo dalla scorsa settimana e privo di altri obiettivi, con buona pace di quanti in settimana stavano teorizzando un possibile rientro nel gioco per la qualificazione alle Coppe europee, in viaggio a vuoto sino a Berna si è proposto oggi il Lugano, che per effetto dell'1-3 subito ad opera dello Youngboys neocampione svizzero nel calcio di Divisione nazionale A, incamera la 18.a sconfitta in campionato e non potrà quindi andar oltre il sesto posto. Giorno di gran festa nella capitale, con oltre 31'000 spettatori allo “Stade de Suisse”; illusorio il vantaggio firmato da Jetmir Krasniqi (5.o), replica di Nicolas Moumi Ngamaleu (14.o); nella ripresa l'allungo dei bernesi (55.o, Guillaume Hoarau; 74.o, Sekou Sanogo); e con questo il discorso è chiuso, avendo tutto sommato i bianconeri offerto una prestazione non pessima (menzionabili un palo colto da Jonathan Sabbatini al 92.o ed un rigore neutralizzato al 93.o su battuta infelice di Guillaume Hoarau). Quanto ai motivi di interesse del 35.o turno, persino in secondo piano passa la retrocessione aritmetica del Losanna rispetto al comportamento di parte della sua tifoseria, che in situazione di 0-2 contro il Thun (49.o, Dejan Sorgic; 62.o, Marvin Spielmann) hanno mal pensato di invadere il campo provocando la sospensione del confronto. Gli altri risultati: Lucerna-Grasshoppers Zurigo 1-1 (oggi); Sion-San Gallo 3-2 (oggi); Zurigo-Basilea 4-1 (oggi). La classifica: Youngboys 81 punti; Basilea 68; Lucerna 53; Zurigo 48; San Gallo 45; Lugano 41; Sion, Grasshoppers Zurigo, Thun 39; Losanna 32 (Thun, Losanna una partita in meno).
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry