Maroggia: “Tilo” kappaò, passeggeri esasperati forzano le porte e se ne vanno

Maroggia: “Tilo” kappaò, passeggeri esasperati forzano le porte e se ne vanno
Diranno che ahiahiahi, diranno che queste sono cose pericolose, e cicip e ciciap. Sta di fatto che questo pomeriggio, ormai all'esasperazione per l'improvvisa sosta a breve distanza dalla stazione Ffs di Maroggia-Melano direzione Chiasso, alcuni passeggeri irritati per il prolungato soggiorno forzato a bordo di un “Tilo” hanno deciso di abbandonare il convoglio forzando - così risulta da fonti ufficiali - una delle porte e scendendo dunque a terra. L'episodio intorno alle ore 16.00, per quanto consta alla luce dell'ennesimo guasto alla sezione motrice del treno; blocco per un buon quarto d'ora, sicché i consueti avvisi di prossima ripartenza - è sempre questione di minuti, nevvero? - sono stati a quel punto ignorati. In realtà il “Tilo”, da quel punto, non si è mosso sin verso le ore 16.45, quando è giunto in assistenza un vettore di servizio. Nota a margine: non sussistendo immediato pericolo, quanti hanno scelto di scendere - se individuati - rischiano anche una sanzione. Per il danno subito a causa del disservizio e per le situazioni in cui le porte si spalancano sul lato opposto alla banchina, con grave pregiudizio per l'incolumità dei viaggiatori, nemmeno le scuse.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry