Filo di nota / Amici gordolesi, dite che questo cantiere è sicuro?

Filo di nota / Amici gordolesi, dite che questo cantiere è sicuro?
Discussioni a non finire in questi giorni, nei bar e nei crocchi di Gordola, circa i lavori in corso per il raddoppio della linea ferroviaria sulla tratta da Cadenazzo a Locarno e sui conseguenti interventi “divisivi” della realtà urbana della stessa Gordola, stante l'ormai prossima chiusura - lunedì o martedì, e per alcuni mesi - del ponte stradale sulla direttrice di via Campo sportivo ad incrocio dapprima con via Campisci-via Stazione e poi con via Al Fiume. Non sono mancate le prese di posizione anche in campo politico (dalla sezione Ppd, ad esempio, interpellanza con cui all'Esecutivo comunale è stato chiesto di promuovere le attività commerciali locali che non potranno non risentire dei disagi); vari i dubbi anche sugli effettivi livelli di sicurezza dell'area di cantiere, per il cui sviluppo è stato utilizzato anche un ampio sedime privato sull'angolo con via Pentima. Ed in effetti, come da nostro riscontro: elevata la permeabilità dell'intera zona, stante l'insufficienza delle protezioni, ridicole per altezza le transennine, tanto che non pochi materiali di un qualche valore risultano asportabili senza nemmeno che un ladro di basso cabotaggio - o un ragazzino in vena di “prodezze” da vanterie con i coetanei, o un imbecille intenzionato a provocar danni con il lancio di oggetti contudenti - debba mettersi d'impegno e d'ingegno, potendosi infatti attingere a piene mani... dall'esterno ovvero direttamente dalla strada. Vedano lorsignori: qualcuno potrebbe anche farsi male (altre immagini, comprese quelle sul versante del ponte pedonale nel frattempo realizzato, sulla nostra pagina “Facebook”).
pizza piazza locarno
casa riazzino
lugachange
badante
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry